lingua italiana lingua inglese lingua francese lingua tedesca

Srebrenica City of Hope

 

Oggigiorno, la città di Srebrenica è famosa nel mondo per il Genocidio avvenuto l’11 luglio 1995 e al massacro di 8329 Bosniaci Musulmani. Prima della guerra civile, Srebrenica era famosa per le sue risorse naturali e, in particolare, per il centro termale “Guber Srebrenica”. Con le sue 48 diverse fonti, è il primo centro termale in Europa e il secondo a livello mondiale. Il nome della città significa “cava d’argento” (dal termine “Srebro” che in bosniaco significa argento), che deriva dall’antico nome Latino della città, “Argentaria”. Prima del 1992, in città erano attive una fabbrica metallurgica, un centro termale, e nei dintorni della città erano aperte diverse cave per l’estrazione di zinco, piombo, oro. Altrettanto vivace e ricca era anche la vita culturale e artistica: ogni anno venivano organizzati tre differenti Festival (il Festival della Primavera, il Festival di Musice e il Festival del Cinema). Se visiti Srebrenica oggi, sembra che la guerra sia terminata da un paio di giorni: le fabbrica non sono mai state riattivate, molte case sono ancora distrutte, e il centro termale non ha mai ripreso a funzionare.

L’apertura della Casa della Natura a Srebrenica è la pietra miliare di un processo che è locale, nazionale ed internazionale. La missione della Casa è di creare i presupposti per la realizzazione del turismo dolce nella regione balcanica. D’altro canto ha anche lo scopo di educare e coinvolgere la popolazione nella protezione dell’ambiente; di supportare contadini, allevatori e prodotti locali; di organizzare la comunità in maniera democratica tramite assemblee popolari.

Continua a leggere….

 


dai media:

Il ragazzo che vuol far rivivere la sua Srebrenica – La Stampa

Corriere della Sera – Brescia (ITA)

Corriere dei Balcani (FRA)

DW (BIH)


Come sostenere il progetto

 

Partecipa ai Viaggi in Bosnia

Viaggio 2018: dal 18 al 25 agosto

Il viaggio a Srebrenica / City of Hope 2018 vuole dare continuita` al progetto e scambi iniziati tra il Gruppo Italiano degli Amici della Natura e il progetto in Bosnia di turismo sostenibile portato avanti dagli Amici della Natura Bosniaci. Il viaggio ci portera` a scoprire la vera Bosnia. Quella Bosnia che ancora oggi resiste sulle montagne, sugli altopiani, nei piccoli villaggi… Vuoi saperne di più?

Viaggio 2017: Dal 10 al 17 Giugno

il GIAN effettuerà un viaggio in autogestione in Bosnia. Prijoteli Priorode, la nascente associazione bosniaca degli amici della natura, ci accompagnerà alla ri-scoperta delle meraviglie naturali del posto.

Leggi il reportage del viaggio del 2017.

Leggi il reportage del viaggio del 2016.

 

Sostieni Prijatelji Prirode Oaza Mira

E’ l’associazione bosniaca fondata nel giugno 2017 da Irvin Mujcic e significa Amici della Natura in Oasi di Pace che si occuperà ufficialmente di sviluppare il progetto Srebrenica City of Hope. se vuoi contattare PPOM visita il loro sito o la loro pagina Facebook.

 

Partecipa al crowdfunding 

(questa attività si è conclusa il 27/6/2017) L’apertura della Casa della Natura a Srebrenica è uno dei traguardi fondamentali di questo progetto: rappresenta un validissimo sturmento per lo sviluppo di un turismo sociale e sostenibile in Bosnia ma anche ma anche uno strumento per conivolgere e stimolare la popolazione locale ad una crescita della collettiva coscienza ambientale. L’associazione bosniaca Prijoteli Priorode è  schierata in prima linea su questo progetto ma la costruzione della casa supera le sue disponibilità economiche e anche quelle del GIAN. Se vuoi contribuire personalmente alla realizzazione della Casa Amici Della Natura in Bosnia ci farà molto piacere ricevere la tua donazione .

 

 

 

 

Panorami dal Fiume Drina

 

visita all'associazione Oaza a Sarajevo