lingua italiana lingua inglese lingua francese lingua tedesca

Il mio permesso – Studenti dell’ateneo fiorentino

Pubblicato

Il mio permesso – Studenti dell’ateneo fiorentino

Non è sufficiente che un diritto sia riconosciuto per legge, è anche necessario che lo si possa esercitare nella vita reale. La legge italiana ed europea riconosce il mio diritto a vivere in Europa ma la burocrazia italiana mi impedisce di esercitare questo diritto. A Firenze le attese per il rilascio dei permessi di soggiorno sono aumentate sensibilmente negli ultimi 5 anni. Nell’estate 2018 appena trascorsa, molti studenti stranieri residenti a Firenze non hanno potuto fare viaggi all’estero (Al di fuori di quelli verso i Paesi d’origine) a causa dei ritardi nel rilascio dei permessi di soggiorno.

Questi ritardi ( Anche di 8/9 mesi per permessi annuali!) hanno avuto conseguenze anche più serie di una limitazione dei viaggi all’estero per turismo o lavoro temporaneo. In passato si suppliva in parte a queste disfunzioni con i permessi provvisori, che ora tuttavia non vengono più rilasciati. Lo scorso 27 agosto, è stato negato il permesso provvisorio ad uno studente che necessitava di cure specifiche in un ospedale di un Paese dell’area Schengen.
Queste disfunzioni pregiudicano diversi aspetti importanti nella vita degli studenti extracomunitari dell’Università di Firenze: due esempi sono la partecipazione al programma Erasmus e il mancato rinnovo della tessera sanitaria. Ci sono infatti molti casi di studenti che rimangono senza copertura assicurativa a causa dei ritardi nel rilascio dei permessi di soggiorno.

Questo problema condiziona significativamente il soggiorno di studio degli studenti extracomunitari iscritti all’Università di Firenze. per questo motivo chiediamo al Magnifico Rettore dell’Università di Firenze e all’Azienda Regionale per il Diritto allo Studio, DSU Toscana, di supportare la nostra causa e aiutarci a risolvere questi problemi.
Abbiamo bisogno della tua storia per costruire il sito:  clicca su https://www.ilmiopermesso.eu/

 

 

 

 

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.