Sangue Indigeno: non una goccia in più

 

 

 


Christine Caillaud di Parents for Future Torino

Tra il 17 ottobre e il 20 novembre una delegazione di leaders dei popoli indigeni brasiliani, viaggeranno in 12 paesi europei per denunciare le gravi violazioni contro le popolazioni indigene e l’ambiente del Brasile; violazioni sistematiche che si sono intensificate a partire dalla nomina del presidente Jair Bolsonaro. I Leader indigeni dell’Amazzonia raggiungeranno tra il mese dottobre e novembre l’Italia, il Vaticano, la Germania, la Svezia, la Norvegia, il Belgio, i Paesi Bassi, la Francia, il Regno Unito, la Svizzera, il Portogallo e infine la Spagna. In Italia la campagna toccherà le città di Roma, Torino e Bologna. Noi #ParentsforFutureTorino li accoglieremo con il sostegno di diverse realtà sociali della città di Torino e la partecipazione de #fridaysforfuturetorino.

La delegazione dei leaders dei popoli indigeni sarà accolta da un coordinamento di associazioni e movimenti, composto da Parents For Future, dal quale parte l’iniziativa a livello internazionale, Acmos, Casacomune, Cisv Onlus, Greenpeace, Gruppo Abele, Missionari della Consolata e Fridays For Future Torino L’evento è organizzato dall’Articolazione dei popoli indigeni del Brasile (APIB), in collaborazione con le organizzazioni della società civile europea. L’obiettivo è quello di promuovere e sostenere tutte le misure necessarie per rispettare gli accordi di tutela dell’ambiente e il rispetto dei diritti delle popolazioni indigene. Il governo brasiliano deve rispettare gli accordi di tutela dell’ambiente firmate a Parigi come la “Convenzione 169” che garantisce la consultazione libera, preventiva e informata, e la Dichiarazione delle Nazioni Unite sui diritti dei popoli indigeni. A sostegno della loro causa, la rappresentanza dei popoli indigeni incontrerà : autorità, leader politici e religiosi, parlamentari europei, organismi di cooperazione internazionale, uomini d’affari, tribunali internazionali, università, attivisti, ambientalisti, artisti e influenti in tutti i paesi.

La delegazione sarà composta da Sonia Guajajara, Alberto Terena, Angela Kaxuyana, Celia Xakriabá, Dinaman Tuxá, Elizeu Guarani Kaiowá e Kretã Kaingang. Parte della delegazione dei leaders indigeni – Celia Xakriabá, Alberto Terena, e Erisvan Guajajara -, sarà coinvolta il 20.10 a partire dalle 15:00 in una marcia simbolica ed una cena conviviale organizzate da diverse associazioni che lavorano da sempre sul territorio nazionale per l’accoglienza e per l’integrazione delle minoranze, dei migranti e delle persone in difficoltà (tra le quali Acmos, Casacomune, Cisv Onlus, Gruppo Abele, Lvia Missionari della Consolata)

Mentre per il 21.10 l’Unito darà voce alle istanze dei Leaders indigeni, in un incontro presso il Dipartimento di Culture, Politica e Società Area and Global Studies for International Cooperation. ‼

Per saperne di più guardate su nenhumagotamais.org e seguite il tag #NehumaGotaMais #GuardiansOfTheForest #ApibOficial #JornadaIndigenaEuropa #ResistenciaIndigena #ClimateChange #Parentsforfuture #Fridaysforfuture

 

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.