Progetto GIAN sezione GranPino

Fase#2  (aperta da ottobre 2018)

Dopo il carico emotivo della fase 1 del progetto culminata col viaggio di febbraio 2018 in Burkina da parte della sezione GranPino e con la costruzione di un pozzo nel villaggio di Bangagou, ci siamo resi conto che quanto fatto non è sufficiente per il fabbisogno idrico della zona.

La sezione GranPino ha quindi deciso di riaprire la raccolta fondi per il progetto Burkina in modo da dar via alla fase#2 che, come la precedente, terminerà una volta raggiunto il minimo necessario (11.700 euro)  per costruzione di un altro pozzo  e il monitoraggio degli interventi.

Sottolineiamo alcuni aspetti importanti:

  • un pozzo, al contrario dell’approvvigionamento superficiale, è in grado di garantire acqua potabile e in un’area dove l’acqua scarseggia diventa ancora più importante disporre di acqua potabile
  • lo scavo del pozzo verrà commissionato, come nella fase#1, ad una ditta locale che applicherà una tariffa locale visto che verrà ingaggiata direttamente dalla popolazione del posto e garantirà il successo della perforazione senza inficiare sul costo finale
  • visti i problemi legati alla disponibilità di energia elettrica verrà utilizzata una pompa solare che potrà sfruttare direttamente l’energia del sole che a queste latitudine non manca mai, anche nei giorni di pioggia

il codice IBAN è sempre lo stesso IT04G0103070692000000856358

Documentazione del progetto

 

 

 


Fase #1  (chiusa a febbraio 2018)

A causa del forte tasso di disoccupazione, centinaia di migliaia di Burkinabé (popolazione del Burkina Faso) migrano stagionalmente nei paesi confinanti (e non solo) in cerca di lavoro.
La sezione Gran Pino ha avuto ed tuttora ha il piacere di ospitare uno di loro: Boukary Salbre. Questo rapporto prosegue ormai da sei anni.

GranPino_prjBurkina_003
Ispirati dai suoi racconti riguardanti le condizioni ambientali del suo villaggio di provenienza, la sezione GIAN di Gran Pino ha deciso di promuovere questo progetto affinché possa portare un segno concreto di sviluppo per chi decide di valorizzare e vivere della propria terra.
Bangagou conta circa mille persone che hanno a loro disposizione un solo pozzo. Riuscire di farne un altro permette di poter sviluppare nuove colture, di favorire l’allevamento di bestiame e conseguentemente stimolare lo sviluppo del lavoro. Chi intendesse contribuire al progetto può farlo con una donazione al codice IBAN: IT04G0103070692000000856358