Report del pranzo di Fundraising alla Casa Recolt, Bovezzo

Il gruppo Giovani di Amici della Natura ha organizzato un pranzo nella bella Casa GIAN della sezione di Bovezzo. I ragazzi hanno partecipato, provenienti anche fa fuori Brescia, in particolare Firenze, e si sono organizzati per preparare il pranzo fin dal giorno prima. Il gruppo locale è stato super accogliente e ben felice di collaborare, facendo subito squadra e fornendo il supporto fondamentale per il piatto principale: Lo spiedo bresciano. Il Presidente Nazionale e il Presidente della sezione di Bovezzo hanno fatto una piccola introduzione alla giornata e il Gian-Gio’ ha presentato le attività, gli obiettivi e le esigenze del gruppo che, non essendo associazione (o sezione), non ha entrate economiche.

Durante l’aperitivo è entrata in scena una salamandra, probabilmente disturbata dal rumore, che ha fatto visita con sorpresa e piacere di tutti.

Prima di pranzo e dopo l’aperitivo è stato proposto dal Gian-Gio’ un gioco di gruppo per   socializzare, che ha divertito tutti. Bellissimo il mescolarsi intragenerazionale, super apprezzato sia dai giovani che dagli over sessanta. C’è infatti bisogno di frequentarsi, di darsi energia a vicenda tra generazioni, mescolando vitalità, novità, senso pratico, saggezza… e momenti diversi delle vite di tutti.

I partecipanti, una cinquantina in tutto, erano tesserati GIAN di Bovezzo, Baldo e Lozio e ospiti vari e per tutti è stato super divertente.

Si è scoperto un po’ la vita del posto, facendosela raccontare dai locali, e molto apprezzata da tutti  è stata la specialità tipica bresciana -lo spiedo – di cui volentieri si riporta la ricetta:

Preparare i lunghi spiedi con pezzi di carne di vario tipo quale maiale, pollo e coniglio, alternando patate. Gli spedi vanno messi a cuocere a fuoco molto lento in apposita macchina elettrica con aste rotanti per diverse ore, condendoli con abbondante burro fuso, salvia, quadratini di lardo, sale e altri aromi. Il piatto viene tradizionalmente accompagnato da polenta e insalata.

Vista la difficoltà di reperire la macchina per la cottura per persone “non-bresciane” si raccomanda alla Sez. di Bovezzo e a Gian-Gio’ di ripetere l’evento il prima possibile!

Elisabetta Mari

 

Tutto il Gruppo Giovani ringrazia la sezione ospitante di Bovezzo per il sostegno e l’aiuto, i giovani volontari e tutti i partecipanti che hanno reso possibile questo evento!

Il GIAN-Giò    

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.