In difesa dei fiumi

Carissimi Amici della Natura,

prime importanti successi nella lotta contro la rovina dei nostri fiumi, alpini e appenninici, dopo un decennio di impegno finalmente una sentenza della Corte di Cassazione di Belluno (vedi l’articolo della “Stampa” di Torino del 20-01-2019) ferma definitivamente la costruzione di due centraline su due dei più bei fiumi delle dolomiti bellunesi: il Talagona ed il Grisol. L’azione delle decine di comitati riuniti nel coordinamento di “Free Rivers Italia” ottiene un risultato che farà giurisprudenza. L’altra buona notizia, sempre sul versante dei fiumi è la revoca degli incentivi ai mini-impianti del ministero dell’ambiente: parliamo di un miliardo di euro, pagato in bolletta dagli italiani, andato ad imprese che hanno costruito quasi tremila impianti per una produzione totale di energia elettrica attorno allo 0,7% del totale, cioè nulla. Lo stesso risultato si sarebbe potuto ottenere con una semplice azione di risparmio energetico, senza ulteriore immissione di CO2 e, soprattutto, senza devastare il patrimonio naturale di migliaia di fiumi e torrenti. Anche in Valcamonica come amici della natura siamo impegnati in una lotta che vede coinvolte numerose associazioni e comitati.

Italo Bigioli
Presidente della sezione di Saviore dell’Adamello

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.