lingua italiana lingua inglese lingua francese lingua tedesca

La Casa “Alexander Langer” di Saviore dell’Adamello (BS)

 

 

Descrizione della Casa

Nel centro storico di Saviore dell’Adamello, ultimo paese dell’alta Valsaviore, in Valle Camonica, sorge la casa rifugio degli Amici della Natura “Alexander Langer”. La casa prende il nome dal giornalista e attivista pacifico, politico ed insegnante, Alexander Langer, figura di intellettuale e di dirigente politico che, ad ormai vent’anni dalla morte, va conoscendo una sempre maggiore valorizzazione.
La casa è aperta tutto l’anno su prenotazione e sono previste convenzioni con gruppi, scuole e associazioni. La struttura è disposta su due piani uniti da un terrazzo con vista sulla vallata, e dispone di due cucine, ventiquattro posti letto distribuiti in due camere con soppalchi, quattro bagni con docce, riscaldamento centralizzato, stufe a legna e camino. L’attività della casa-rifugio è basata sulla pratica dell’autogestione, ed è perciò tutto affidato al senso di responsabilità dei soci fruitori.

La casa G.I.A.N. di Saviore La casa G.I.A.N. di Saviore La casa G.I.A.N. di Saviore La casa G.I.A.N. di Saviore

 

 

Nei dintorni…

Saviore dell’Adamello è situato ad un’altitudine che va da un minimo di 1.210 ad un massimo di 3.535 m s.l.m. E’ l’ultimo paese di una convalle del versante orografico sinistro di Valcamonica chiamata Val Saviore, la quale oltre a comprendere una parte del ghiacciaio dell’Adamello, maggior corpo unico glaciale delle Alpi italiane con una superficie di circa 17.000 ettari, abbraccia anche la porta orientale del santuario camuno chiamato Passo di Campo.
Primo titolo per l’Italia della World Heritage List dell’UNESCO dal 1979, la Valcamonica è stata luogo di culto sin dalla fine della glaciazione wuermiana, avvenuta tra i 14.000 ed i 12.000 anni da oggi, il cui patrimonio simbolico comprende figure e rappresentazioni sacre che possono essere considerate comuni a tutta l’umanità. Fino ad ora sono più di 400.000 quelle classificate a cura del Centro Camuno Studi Preistorici tra cui vi si trovano anche piccoli templi rupestri in ripari sotto-roccia, sorgenti ed anfratti. Quasi il 60% di questa valle è sottoposto a forme di tutela: i parchi nazionali dello Stelvio e di Naquane di Capo di Ponte, il parco regionale dell’Adamello e quello delle riserve archeologiche.
Le numerose riserve naturalistiche, alcune delle quali facenti parte dei SIC (siti di interesse comunitario), fanno di questo luogo una delle aree di maggior interesse naturale e culturale d’Europa.

 

 

Le attività della Sezione G.I.A.N. di Saviore

Le attività svolte dalla sezione di Saviore hanno seguito l’ispirazione originaria dei fondatori di NFI (International Naturefriends) il cui slogan suonava: “BERG FREI!”
“MONTAGNA LIBERA!” ha risposto la sezione di Saviore attraverso un constante impegno in difesa degli equilibri naturali, della biodiversità, degli animali selvatici, dell’autentica cultura montanara che quella biodiversità ha promosso, difeso e moltiplicato nei secoli.
Ecco alcune delle attività portate avanti dalla sezione:

  • Difesa della natura attraverso un’azione quotidiana, nonché uscite didattiche con le scuole, per la pulizia dei sentieri da ogni rifiuto
  • Promozione della cultura tradizionale attraverso il recupero condiviso da tutta la comunità delle feste antiche, degli usi popolari, delle erbe officinali e delle sorgenti
  • Collaborazione con le associazioni ambientaliste della Valcamonica nelle battaglie contro lo sfruttamento selvaggio dei torrenti
  • Collaborazione ormai storica con gli Apache San Carlos dell’Arizona (USA), con i Lakota della Riserva di Pine Ridge in Sud Dakota (USA) e con il Venerabile Geshe Lobsang Tenkiong, profugo tibetano originario della regione del Kham (Tibet orientale); da questa collaborazione nascono numerose attività nella nostra valle, una delle quali, quella con i disabili della cooperativa “Il Cardo” di Edolo, che consideriamo preziosa e fondamentale
  • Dialogo spirituale, progetto nato per creare un confronto sul piano spirituale con altri popoli e culture
  • Escursione di un paio di giorni per rievocare l’antica transumanza, in cui si ripercorre il tragitto anticamente attraversato dai pastori ed il bestiame
  • Escursione annuale nata dal gemellaggio con gli Apache delle riserve di San Carlos e White Mountain, dell’Arizona. Quest’ultimi in segno di protesta per la costruzione di un osservatorio astronomico sulle vette della loro montagna sacra Dzil nchaa si an, ogni anno dal 1992 compiono la Sacred Run, una corsa a staffetta, come pellegrinaggio, come affermazione del diritto alla libertà di culto, e come protesta contro la profanazione subita. Per solidarietà, in concomitanza, in quel di Saviore si reinterpreta la Corsa Sacra portando il testimone sulla vetta del Monte Re di Castello
  • Celebrazione equinozi e solstizi
Il territorio - Saviore Il territorio - Saviore Il territorio - Saviore Il territorio - Saviore

 

 

Riferimenti:

Indirizzo Segreteria: Via Guani n. 5 – 25050 Saviore dell’Adamello – Brescia
Indirizzo Casa: Via Guani n. 12 – 25050 Saviore dell’Adamello – Brescia
Mail: saviore@amicidellanatura.it
Website: www.amicidellanaturasaviore.org
Nomi e Numeri di telefono: Italo Bigioli 0364 634664 – 335 6871116

Scopri di più…

La Sezione GIAN che gestisce la casa