Difensori, ritardatari o dinosauri: dove si schierano i gruppi politici dell’UE sul cambiamento climatico?

 

 

I partiti centrali e conservatori dell’attuale Parlamento europeo non sono riusciti a trattare i cambiamenti climatici con l’urgenza che richiede, secondo una nuova classifica pubblicata oggi da Climate Action Network (CAN) Europa. Allo stesso tempo, i campioni nazionali di questi gruppi dimostrano che i partiti di centro e conservatori possono svolgere un ruolo positivo nella definizione delle politiche climatiche e che l’azione per il clima può diventare una priorità trasversale nelle prossime elezioni europee.

Il rapporto “Difensori, ritardatari, dinosauri: classifica dei gruppi politici dell’UE e dei partiti nazionali sui cambiamenti climatici” valuta il comportamento di voto degli attuali parlamentari europei in relazione alle questioni climatiche ed energetiche. Rivela quali partiti politici, sia europei che nazionali, agiscono per proteggere gli europei dal cambiamento climatico. Con le informazioni di questo rapporto in mano, gli europei sono attrezzati per votare per i candidati provenienti da quei partiti che sostengono l’azione per il clima nelle prossime elezioni del Parlamento europeo a maggio.

Commentando i risultati, Wendel Trio, direttore di Climate Action Network (CAN) Europe ha dichiarato:

“Negli ultimi cinque anni i partiti conservatori e di centro al Parlamento europeo non hanno fatto abbastanza per difendere i cittadini europei e proteggerli dalla crisi climatica. Hanno bisogno di ascoltare milioni di elettori europei chiedendo che i politici facciano di più per combattere il cambiamento climatico, fanno del clima la loro massima priorità nella campagna elettorale e si impegnano a fare passi concreti dopo le elezioni. Diversi politici conservatori e liberali dell’attuale Parlamento affrontano seriamente la sfida dei cambiamenti climatici e sostengono più azioni per il clima. Abbiamo bisogno di più di loro nel prossimo Parlamento europeo per costruire una vasta alleanza di parlamentari europei attraverso lo spettro politico che lottano per un’Europa più pulita, più sicura e più prospera “.

Ania Drazkiewicz, Responsabile delle comunicazioni CAN Europe, ania@caneurope.org

 

 

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.