Che Europa vogliamo?

 

 

Nel maggio 2019 i cittadini dell’Unione Europea andranno alle urne per eleggere il nuovo Parlamento e contribuire a determinare la leadership della nuova commissione europea. Si tratta di una grande opportunità per rivitalizzare la UE e renderla più giusta più democratica. Un’opportunità per imboccare una strada di trasformazione partecipata verso gli obiettivi di sviluppo sostenibile e la realizzazione dell’ accordo di Parigi COP21 sul clima.

L’Europa che mette in primo piano del benessere dei cittadini del pianeta sarà anche una roba più capace di affrontare le sfide delle migrazioni, della sicurezza della competitività. viceversa, una politica migratoria di sicurezza che ignora i rischi posti dal cambiamento climatico, è destinata a fallire.  Allo stesso modo, la competitività economica sarà necessariamente di breve durata se l’Europa non saprà abbracciare le nuove tecnologie pulite e a bassa impronta climatica, diventare più efficiente nell’uso delle risorse naturali e rispettare i limiti del pianeta.

Green 10 (https://green10.org/) è l’alleanza di associazioni ambientaliste che rappresenta milioni di cittadini in tutta Europa (di cui fa parte anche l’Internazionale Naturfreunde), chiede ai partiti politici, ai candidati alle Europee e ai leader dell’UE  di promuovere 4 priorità:

  1. Un’ Europa che faccia della difesa dell’ambiente della lotta ai cambiamenti climatici una priorità assoluta
  2. Regolamenti migliori non deregolamentazione
  3. Un Europa che difenda la legalità e rafforzi la società civile
  4. una Commissione Europea esemplare e responsabile

 

Leggi il documento completo  

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.